GIUGNO 2024: I GIORNI MIGLIORI PER SEMINARE, RACCOGLIERE E CURARE

da Grazia
orto: pomodorini vesuviani

Quali saranno i giorni migliori per seminare, raccogliere e curare le piante di orto e giardino a Giugno 2024?

Come sarà il meteo a Giugno 2024?

Nella prima decade di Giugno 2024 probabilmente l’intera penisola italiana sarà esposta di nuovo al transito di perturbazioni con fenomeni temporaleschi intensi e in molti casi grandinate. Ci saranno piogge importanti soprattutto nel nord Italia, seguite da giorni di caldo anche importante e poi di nuovo precipitazioni… la fine di una vera primavera, per addentrarsi nell’estate.

Seguirà un caldo torrido, questa è la previsione, inframezzato da sporadici temporali con fenomeni anche intensi dal nord al centro Italia.

Le previsioni vanno tenute d’occhio, soprattutto per le piante che possono avere delle sofferenze sotto i 12-15 gradi, oltre che per quelle che possono essere seriamente danneggiate dalla grandine.
Le serre sono ormai scoperte ma vale la pena di munirsi di teli antigrandine da tenere a portata di mano sia in caso di annunci di grandinate che come ombreggianti.
Questo tipo di reti antigrandine in monofilo di polietilene, infatti, in un orto domestico si possono impiegare anche con funzione di ombreggiante (non viceversa, le ombreggianti sono troppo delicate per proteggere dalla grandine).

Giugno, il mese dei grandi raccolti!

Tutti gli amanti di orto e giardino sanno che a Giugno cominciano i raccolti più ricchi, tutte le piante primaverili e parte di quelle estive sono in produzione, si seminano altre verdure autunnali, quindi… al lavoro!

Come tutti i mesi, condivido il calendario che seguo io, fornendo i periodi migliori per semine, trapianti, potature e altri lavori necessari nell’orto naturale e nell’orto sul balcone. La tecnica per il calcolo dei momenti migliori per semine, trapianti, raccolta è quella biodinamica.
L’agricoltura biodinamica infatti ha fatto propri e ha sviluppato antichi saperi sulle tempistiche migliori per seminare, potare e raccogliere. Io la seguo da anni ed è indubbio che i risultati siano nettamente migliori quando si seguono le fasi lunari e i calcoli sulle cuspidi.

Cosa seminare nel Giugno 2024?

In Giugno proseguiamo le semine che andranno a frutto in estate e autunno.

Si cominciano a seminare in semenzaio: Broccoli, broccoletti, catalogna, cavolfiore, cavolino di bruxelles, cavolo cappuccio tardivo, cavolo verza, cicorie.

Nei vasi dell’orto sul balcone oppure in piena terra nell’orto normale è ora di seminare:Barbabietola rossa, basilico, bietola da coste, carota, cavolo cinese, cetriolo, fagiolini, fagioli bianchi e rossi, indivia, lattughe, porri, prezzemolo, sedano, zucca, zucchina.
Ovviamente in piccole quantità così da poterle consumare tutte e così da evitare enormi danni a tutta la produzione annuale di una verdura in caso di gelate improvvise. Coprire almeno nei primi 4-5 giorni per permettere una germinazione adeguata.

In Giugno si trapiantano: Cavolfiore, cavolini di bruxelles, cavolo verza, cicorie, lattughe, melanzane, porri, scarola, sedano.

In Giugno si raccoglie tutto quello che è pronto, siamo nel mese più produttivo dell’anno. Soprattutto pomodori, zucchine, cetrioli e insalate vanno raccolti quotidianamente. Per i frutti da mandare a maturazione per ottenere i semi per l’anno seguente, è opportuno non superare un frutto per pianta da mandare a completa maturazione.

Per quanto riguarda gli alberi da frutto, si piantanto o trapiantano alberi da frutto con fioritura autunnale. Per piantare adeguatamente una pianta da frutto dovremo predisporre una buca di circa 50-60 cm di profondità e di 40-50 cm di diametro. Sul fondo della buca metteremo del compost ben maturo che ricopriremo con uno strato di terra di 10 cm circa in modo che le radici non entrino in contatto con lo stesso; la pianta dovrà essere posizionata al centro della buca. La buca dovrà essere ricoperta con un terriccio composto da tre parti di terra, una parte di torba e una parte di humus di lombrico.
E’ inoltre importante spargere del compost maturo intorno alle piante da frutto già a dimora, senza toccare il tronco, e vangare la terra circostante.

Cure antiparassitarie Giugno 2024

Giugno è  è il mese di punta per oidio o mal bianco, un fungo estremamente dannoso che si manifesta come una muffa bianca. Le piante colpite vanno estirpate e distrutte, non gettate nel compost dove prolifererebbe. La lotta preventiva e contro l’infezione si fa con i macerati, fatti in proprio o acquistati.

Quando seminare in Giugno 2024?

In particolare, i giorni migliori per seminare, raccogliere e trapiantare secondo il tipo di pianta sono:

Cosa seminare, raccogliere e trapiantareDate per i lavori Giugno 2024
Radici, ovvero quelle che crescono sotto il terreno come i bulbi (aglio, cipolle), le patate, carote ecc.7 Giugno
15-17 Giugno
24-25 Giugno
Foglie, ovvero cavoli, insalate, aromatiche, asparagi ecc.1 Giugno
10 Giugno
19-21 Giugno
28-30 Giugno
Fiori, ovvero tutte le piante da fiore ornamentali e non, compresi quelli da foraggio e orto come girasoli, lino, colza, nasturzi ecc.7 Giugno
14 Giugno
18-19 Giugno
26 Giugno
Frutti, ovvero le piante che fruttificano nella regione del seme compresi i legumi (fagioli, lenticchie, piselli)3-4 Giugno
11-13 Giugno
22-23 Giugno
30 Giugno

Quali sono i giorni NON indicati per lavorare l’orto ad Giugno 2024?

I giorni non favorevoli per i lavori nell’orto nel Giugno 2024 sono: il 8-9 Giugno, 27 Giugno.

Quando potare, innestare o raccogliere dalle piante da frutto a Giugno 2024?

Il giorno miglioro di Giugno 2024 per lavorare sulle piante da frutto e potarle o raccogliere è: 3 Giugno e 22-23 giugno

Ti potrebbe interessare anche:

3 Commenti

giulia Giugno 3, 2024 - 4:39 pm

Prima o poi mi convinco a provare a coltivare, ma per ora il mio pollice nero pece mi dissuade dall’idea, ma comprare dal contadino vale uguale vero?

Reply
Grazia Giugno 9, 2024 - 6:45 pm

Certo che vale uguale, quando il lavoro è fatto bene e nel rispetto della salute dei clienti! Lo dico perché molti pensano che “contadino” sia una garanzia, mentre spesso sono degli spargitori di chimica abbondante!
E i germogli? richiedono poco spazio, tempi brevi, non c’è bisogno di uscire… cosa ne dici? 🙂 Un abbraccio Giulia!

Reply
Viviana Giugno 12, 2024 - 10:45 am

senza lo stupore saremmo noiosi, quindi
EVVIVA I FENICOTTERI
È sempre un piacere leggerti e anche utile direi, il che non guasta.
grazie

Reply

Lascia un commento