Related posts

I miei 10 consigli per mettersi in proprio

Editare la vita

Silvia, Ivan e la nascita di Albero Arcobaleno APS

21 Commenti

daniela Aprile 11, 2021 - 9:01 pm
Come hai ragione cara Grazia ! Quanti progetti iniziati a mille e accantonati più o meno velocemente....e in effetti era più l'idea di me che faceva una detrrminata cosa a piacermi...più che fare la determinata cosa. E i condizionamenti sociali e personali sono tantissimi: ma non hai nessuna costanza? Non devi mollare! ...apro una parentesi: in vita mia ho incontrato tantissime persone per le quali cambiare rotta o decidere che una cosa non fa piu per noi è un peccato mortale! Ti assillano e ti biasimano e ti massacrano perché non devi mollare. Ecco io negli anni finalmente me ne sono liberata. Il concetto che le cose una volta iniziate vanno portate avanti ad ogni costo per me è uno dei piu grandi sabotatori di felicità nella vita. Le cose vanno PROVATE. E questo è importante, sennò non sappiamo se fanno veramente per noi. Poi se non ci piacciono o non ci fanno sentire bene o troviamo sempre le scuse per non farle.....vanno lasciate andare.. Poi c'è il problema vero e reale di capire cosa fa per noi. E come hai detto te, in tanti non lo sappiamo, in tanti non riusciamo ad ascoltarci, a capirci...un augurio a tutti per riuscirci e riuscire a tealizzare i propri sogni...magari con l'aiuto di Grazia! ?
GRAZIA CACCIOLA Aprile 12, 2021 - 2:26 pm
Grazie Daniela! Io credo che tu alla fine ci sia riuscita pienamente, giusto? :D Sarebbe bellissimo un mondo in cui ognuno può usare il proprio talento per vivere, sarebbe un mondo tanto più ricco. Sui condizionamenti sociali... alcune persone evolvono, altre hanno bisogno più tempo. Ma spesso, anche a livello inconscio, siamo condizionati da queste loro credenze e ci possono frenare se non siamo più che attenti alla nostra di vita ;) Un grande abbraccio cara!
Elisa Aprile 12, 2021 - 8:43 am
Grazie per questo post. Arriva proprio nel mezzo di una crisi esistenziale. Ho pensato fino a oggi che i miei tentativi di cambiare vita fossero andati male a causa della mia pigrizia e del mio autosabotarmi in continuazione. Di solito dopo il primo entusiasmo mi ritrovo a dire "ma chi me lo fa fare...tanto non riuscirò mai a cambiare lavoro", "ma dove vuoi andare, con due figli perdi tempo con queste cose", "hai un lavoro a tempo indeterminato, ma perchè non riesci ad essere contenta?". Forse non ho ancora capito quale sia il mio vero talento. Non lo so...farò tesoro però delle tue parole. Ciao Elisa
GRAZIA CACCIOLA Aprile 12, 2021 - 2:28 pm
Bene Elisa, sono contenta che sia stato utile! Magari pensa anche a quanti ostacoli ti costruisci da sola :) Se non ci credi tu per prima in quello che vuoi fare, non ci crederanno nemmeno gli altri. Ovviamente devi credere solo nel tuo talento! Se non sai bene quale sia, c'è solo un po' di lavoro di pulizia da fare, ma ci riuscirai sicuramente! Ti mando un grande abbraccio di incoraggiamento.
Alice Aprile 12, 2021 - 8:54 am
“a parte che i miei amici ormai non troverebbero strano nemmeno se aprissi un centro di ufologia metafisica” Confermo! ??
GRAZIA CACCIOLA Aprile 12, 2021 - 2:36 pm
rifuggo la noia :D
monica Aprile 12, 2021 - 11:02 am
Come hai ragione!! Quando ho fatto il tuo corso "Cambio vita, mi reinvento" non sono stata in grado di definire i miei talenti. Non riuscivo a trovarne uno, figurati uno da cui partire per cambiare! Una mia bassissima autostima non mi ha mai permesso di guardarmi e di trovare qualcosa di valido in me. Ma il tuo corso mi ha permesso di capire che c'erano molte cose che mi piacciono, che ho degli interessi, e che non mi ero mai permessa di seguirli. Ora che ho veramente cambiato vita ho ogni giorno la possibilità di coltivarmi e crescere nella direzione che voglio. Anche se, devo dirlo, non è sempre facile e ci sono momenti di scoraggiamento. Ogni tanto, eh.
GRAZIA CACCIOLA Aprile 12, 2021 - 2:40 pm
Ogni tanto i momenti di scoraggiamento arrivano per tutti, cara Monica, anche per me! :D Solo i falsi sono sempre con l'umore alto e la motivazione a mille. Però se guardi il tuo percorso dall'inizio del corso a oggi... che cambiamento! E non puoi che farti grandi complimenti da sola :-* I complimenti te li faccio anche io perché stai veleggiando sempre più luminosa! Un grande grande abbraccio cara, ci sentiamo presto!
Vale Aprile 12, 2021 - 12:14 pm
Che belli questi post. Però mi mettono l'ansia. Io sono anni che cerco di capire quale sia il mio vero talento, senza riuscirci... A parte oziare con un libro in mano o le parole crociate (quelle difficili senza numeri, però).
GRAZIA CACCIOLA Aprile 12, 2021 - 2:42 pm
mmmhhhh. Secondo me, se hai un libro in mano non stai oziando. :) Forse dovresti partire da lì ;) Un abbraccione cara, stai già facendo tante cose!
La Gio Aprile 12, 2021 - 3:50 pm
E' proprio vero, sincero interesse, capire chi siamo, quali sono i nostri migliori talenti, e liberarsi dalle tirannie emotive o sociali. Tutti, familiari, amici, conoscenti, mi hanno sempre detto come mi vedevano bene a fare l'insegnante, quanto sarei stata brava, perché sono precisa, paziente, sorridente, bla bla bla. Io ho preso anche l'abilitazione, ho fatto una supplenza di due mesi, giusto per dire che avevo provato, e poi quando mi hanno chiamato per il ruolo ho detto no e ho fatto altro. E questo altro mi diverte e mi piace, anche se non mi chiamano professoressa, ma va bene lostesso ? Lavorare in una scuola mi metteva tristezza, tutte quelle regole assurde, le cose più ovvie non si possono fare, i bagni orribili, l'aria viziata una costante. Certo i ragazzini sono meravigliosi ma mica 30 alla volta! No no, è andata bene così ?
GRAZIA CACCIOLA Aprile 12, 2021 - 5:00 pm
Che bella storia Gio, grazie di averla condivisa! Sarà sicuramente un'ispirazione per chi passa di qui. Molto vero quello che dici sulla scuola, ho avuto la stessa esperienza. Brava tu che hai avuto il coraggio di seguire il tuo istinto in un'età in cui non è così facile farlo, anzi! Ti mando un grande abbraccio e... che la felicità per l'"altro" ci faccia sempre compagnia!
arkady Aprile 12, 2021 - 4:27 pm
Mi piacerebbe avere uno o più talenti per poter cambiare vita ma purtroppo non è così. Non ho passioni non ho interessi, ho solo una monotona esistenza casa-lavoro-casa-lavoro. Sono vecchia e triste, Vorrei svegliarmi un giorno senza dover più fare un lavoro orribile per sopravvivere. Ti ammiro, i tuoi post sono molto belli ma per me molto amari.
GRAZIA CACCIOLA Aprile 12, 2021 - 5:13 pm
cara Arkady, mi spiace davvero per la tua prostrazione, ma ho un'ottima notizia. Tutti abbiamo dei talenti, nessuno è sprovvisto. Proprio nessuno. Non puoi essere tu l'eccezione di millenni di storia, giusto? Il problema semmai è non vedere questi talenti, non riconoscerli. In molti casi, specialmente per le donne, questi talenti vengono sepolti da una montagna di doveri e necessità che gli si posano sopra. Dopo tanti anni che la montagna è lì, sembra che ci sia sempre stata solo lei, le cose che piacevano davvero vengono dimenticate. Non vorrei che fosse passata un'informazione travisata: i talenti non sono solo qualità artistiche, non ha talento solo il musicista o il pittore, ce l'ha anche il mio commercialista che è il primo, dopo una lunga serie di pessimi commercialisti, a spiegarmi tutto perbene e farmelo capire, perché sono un po' una testa di legno con la burocrazia. Lui è fantastico, ha un talento innato nel ricordarmi le scadenze senza farmi sentire un'imbecille, soprattutto quando sono le stesse tutti gli anni. Ha capito la mia avversione alla contabilità e la sa gestire. A lui piace mettere a posto le cose con ordine e comprendere tutti i cavilli, gli piace spiegarli in modo semplice per non addetti ai lavori, è un suo talento. Così da anni mi ha fatto fare la pace con questo aspetto della vita lavorativa. Fa il lavoro perfetto per lui e infatti ne è molto soddisfatto. Non credo che lo sarebbe facendo il chitarrista in un gruppo rock, perché lì non c'è mai niente che va secondo le previsioni e tutto è artisticamente disordinato. Solo per dirti che i tuoi talenti da qualche parte ci sono e ne puoi vivere. Devi trovarli e usarli. L'età e la situazione economica non c'entrano nulla, se non l'hai ancora letto ti consiglio questo articolo precedente su alcune persone che hanno completamente cambiato vita: https://erbaviola.com/2019/05/27/cambiare-vita-35-80-anni-oltre-storie-ispirazione.htm
 Ti mando un grande grande abbraccio e spero di risentirti che parti alla riscoperta del tuo motivo per essere qui ora :)
arkady Aprile 13, 2021 - 2:17 pm
Cara Grazia avevo letto il tuo articolo precedente, anni fa comprai il tuo libro scappo dalla città, poi quello dell'orto sul balcone fino alla prima stampa dell'ultimo tuo libro. Ti seguo da diverso tempo e negli anni ho cercato di fare miei alcuni tuoi "insegnamenti" ma purtroppo l'unica cosa che so fare è il mio lavoro attuale che odio profondamente. Trattasi di noiosissima contabilità (da oltre vent'anni) e al contrario del tuo commercialista ogni ora passata alla scrivania è un supplizio. Al mattino la sola idea di dovermi alzare per recarmi al lavoro mi da la nausea, mi prende uno sconforto totale, ma dal momento che non ho ancora trovato il modo di vivere di sola aria, lo stipendio mi serve. Ho cercato negli anni un altro lavoro ma non sono interessante per nessuno. Ho letto molti articoli, fatto dei test, ecc su come trovare i propri talenti ma sempre senza nessun risultato. Non ho nessun interesse o passione particolare. Ti ringrazio per il tempo che mi hai dedicato ma sono davvero senza speranze.
GRAZIA CACCIOLA Aprile 15, 2021 - 9:10 am
cara Arkady, ti scrivo in privato nei prossimi giorni perché già da quello che hai scritto si intravede molto :) Abbi fiducia. Un abbraccio!
Vale Aprile 15, 2021 - 11:15 am
Daje, Arkady! (commento inutile, ma un po' di tifo fa sempre bene).
Silvia Lamma Aprile 19, 2021 - 1:46 am
Che post illuminante! Uno dei più belli che tu abbia mai scritto...e direi che tu ne abbia scritti molti davvero belli. Mi ha fatto molto riflettere e confido di farne tesoro. Mille idee ma alla fin fine occorre fare selezione anche per evitare di disperdere inutilmente le forze per poi avvilirsi nel non vedere nulla di concretizzato. Grazie mia cara per questa perla di saggezza.
GRAZIA CACCIOLA Aprile 26, 2021 - 3:10 pm
Grazie!!! E io che vedo questo commento solo adesso! Ti mando un grande abbraccio Silvia, grazie a te!
Michela F Aprile 19, 2021 - 3:48 pm
Articolo illuminante, inizio un nuovo progetto pressapoco una volta l'anno dicendomi: " questa è sicuramente la volta buona per cambiare finalmente vita". Poi l'entusiasmo passa, mi impigrisco e dimentico di proseguire. Ho sempre pensato di avere poca forza di volontà invece probabilmente non ho trovato il talento che mi fa battere il cuore e muovere il c**o. Grazie
GRAZIA CACCIOLA Aprile 26, 2021 - 3:16 pm
O anche come utilizzare al meglio quel talento, a volte è anche questo il problema. Io adoro le parole, la comunicazione, la letteratura, insegnare. Se facessi la professoressa di inglese (cosa che ho provato per poco tempo) sarei il ritratto della disperazione, eppure c'è tutto il mio talento. Invece la soluzione è dividermi tra content strategy, giornalismo e scrittura di libri. Saltuariamente corsi, perché è un lavoro che mi riesce bene solo se ha una durata contenuta e non ripetendo le stesse cose ogni anno, ancor peggio se stabilite da altri. Come vedi, stesso talento ma poi ci sono anche le attitudini personali e i piaceri del singolo :) Spero che ti sia utile Michela! Un grande abbraccio!
Add Comment